Questo sito contribuisce alla audience di

Scàpoli

comune in provincia di Isernia (22 km), 611 m s.m., 16,88 km², 949 ab. (scapolesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro pittorescamente arroccato su un colle nell'alto bacino del fiume Volturno; è compreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Si sviluppò nel sec. X in seguito alla colonizzazione operata dalla vicina abbazia di San Vincenzo al Volturno, di cui rimase feudo a lungo. Dalla seconda metà del sec. XVI fu possesso di varie famiglie, tra cui i Clavo.Dal castello Battiloro inizia il cammino di ronda lungo tutto il profilo della roccia che circonda il borgo medievale.§ L'agricoltura produce cereali, olive e foraggi per l'allevamento; di rilievo il turismo, attratto dal patrimonio naturalistico e dalla rinomata tradizione della zampogna (strumento di cui il paese è considerato capitale italiana e internazionale), di cui è tuttora attivo l'artigianato.§ Scapoli ospita la Mostra Permanente di Cornamuse Italiane e Straniere e, l'ultima domenica di luglio, il Festival Internazionale della Zampogna, con esibizioni di zampognari provenienti da tutto il mondo.

Media


Non sono presenti media correlati