Questo sito contribuisce alla audience di

Segall, Lasar

pittore, incisore e scultore brasiliano di origine lituana (Vilna 1891-San Paolo 1957). Compiuti gli studi presso l'Accademia di Berlino (1907-09) e poi presso quella di Dresda (1910), negli anni 1911-12 fu tra gli esponenti dell'espressionismo tedesco. Alla fine del 1912 compì il suo primo viaggio in Brasile, stabilendosi definitivamente a San Paolo nel 1924, dopo aver concluso in Europa la fase della sua pittura espressionista in posizione indipendente rispetto agli altri artisti del gruppo (Ricordi di Vilna, 1917, album di acqueforti). A contatto col mondo brasiliano il linguaggio di Segall si trasformò verso definizioni stilistiche che si ricollegavano alla visione spaziale di P. Cézanne e, nella forma, alla sintesi monumentale dei grandi primitivi. Dopo un periodo di attività nel campo della scultura negli anni in cui partecipò alla fondazione del gruppo SPAM (1932-34), Segall si volse a ritrarre la natura e i drammi sociali della sua nuova patria, con una serie di vaste pitture eseguite dal 1936 al 1950 (La nave degli emigranti, 1940), alle quali fecero seguito (dal 1951) le serie delle Donne erranti e delle Foreste.

Media


Non sono presenti media correlati