Questo sito contribuisce alla audience di

Shimizu, Takashi

scultore giapponese (1897-1981). Nel 1923 si recò in Europa e restò molto impressionato dalle sculture del francese È.-A. Bourdelle, di cui divenne discepolo. Ritornato in Giappone nel 1928, espose varie opere in mostre importanti (Kokuga-kai, Shunyo-kai). Con la sua opera Ritmo verde partecipò alla gara per il parco Ueno (1951) e nel 1954 ricevette il premio dell'Accademia giapponese d'Arte, della quale venne nominato membro nel 1965. Tra le sue opere più importanti ricordiamo: Donna nuda (1952) e Giovinezza (1953).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti