Questo sito contribuisce alla audience di

Shneur, Zalman

poeta, scrittore e saggista ebreo (Šklov, Belorussia, 1887-New York 1959). Dopo aver lasciato la Russia nel 1906, visse in Svizzera, a Parigi (1924-40) e negli Stati Uniti (1941-51); si stabilì in Israele nel 1951 ma tornò poi negli USA dove morì. Motivo dominante della sua opera, che si colloca tra le più alte della letteratura neoebraica, è la rinascita nazionale ebraica e il ruolo che in essa assumono le nuove generazioni. Ha scritto: Il romanzo di Noach Pandre, tradotto in inglese nel 1938, il romanzo Gente di Šklov (1944), che costituisce un omaggio alla comunità d'origine del poeta distrutta durante la seconda guerra mondiale, il poema Tavole nascoste (1948), in stile biblico, su argomenti di storia giudaica antica, raccolte di versi (Shiré, 1950-58) e saggi (Bialik e il suo tempo). In yiddish ha scritto cinque volumi di argomento storico ambientati nel periodo napoleonico, dal titolo Kaiser und Rebbe.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti