Questo sito contribuisce alla audience di

Siapiccìa

comune in provincia di Oristano (17 km), 64 m s.m., 17,94 km², 376 ab. (siapiccesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro del Campidano, situato sulla riva destra del rio San Crispo. Forse di origine nuragica, nel Medioevo fece parte della curatoria di Simaxis, compresa nel Giudicato d'Arborea. Fu concesso nel 1767 in feudo ai Flores Nurra, marchesi d'Arcais, che lo tennero fino alla soppressione del regime feudale nel 1839.La parrocchiale di San Nicola di Bari, del sec. XVII, è interamente in pietra e conserva un altare secentesco in marmi policromi.§ L'economia si basa in prevalenza sull'allevamento ovino e caprino, e sull'agricoltura, che produce cereali, ortaggi e uva. È zona di villeggiatura estiva e di turismo escursionistico: la località è infatti base di partenza per passeggiate sul monte Grighini.

Media


Non sono presenti media correlati