Questo sito contribuisce alla audience di

Sibilla d'Armènia

principessa di Antiochia e contessa di Tripoli (sec. XIII). Figlia di Hetum II d'Armenia-Cilicia, sposò Boemondo VI d'Antiochia (1254), i cui domini, caduta Antiochia in possesso dei Turchi (1268), si ridussero a Tripoli. Morto Boemondo VI (1275), Sibilla tenne la reggenza per il figlio Boemondo VII, contendendo aspramente la contea a Ugo III di Lusignano re di Cipro e Gerusalemme. Alla morte del figlio (1287), una fazione tentò di conferire a lei il diritto di succedergli nella contea, ma senza successo; mentre a Tripoli si costituiva un governo di tipo comunale, Sibilla si ritirò presso i suoi parenti in Armenia.

Media


Non sono presenti media correlati