Questo sito contribuisce alla audience di

Signór presidènte, Il-

romanzo dello scrittore guatemalteco M. A. Asturias (Premio Nobel 1967), scritto tra il 1920 e il 1932 e pubblicato in Messico nel 1946. L'autore ci offre un ritratto del “dittatore universale”, ritagliato sul modello latinoamericano, e analizza la vocazione al male e all'efferatezza che inevitabilmente dilagano in tutti gli strati della società. Accesa denuncia della situazione politica latinoamericana, con specifici riferimenti a quella guatemalteca degli anni della dittatura di M. Estrada Cabrera (1898-1920), l'opera s'impone subito come modello di riferimento e d'ispirazione per una fortunata serie di romanzi – quelli “della dittatura” –, alla quale hanno contribuito molti altri scrittori tra cui A. Carpentier, A. Roa Bastos e G. García Marquez.

Media


Non sono presenti media correlati