Questo sito contribuisce alla audience di

Siodmak, Robert

regista cinematografico tedesco-statunitense (Memphis, Tennessee, 1900-Ascona, Svizzera, 1973). Di formazione europea (in Germania, nel 1929, diresse con E. G. Ulmer, il documentario sperimentale Uomini alla domenica scritto da B. Wilder e in Francia, negli anni Trenta, si cimentò nel genere della commedia poliziesca), si specializzò successivamente a Hollywood nel thriller psicologico-espressionista (La scala a chiocciola, 1945) e nel genere noir (I gangsters, 1946, da un racconto di E. Hemingway, Doppio gioco, 1949). Fondamentalmente eclettico e cosmopolita, raggiunse forse gli esiti migliori in Il corsaro dell'isola verde (1952), notevole per vitalità e gusto dell'avventura. Rientrato in Europa, lavorò di nuovo anche in Germania, mettendo la cronaca nera al servizio dell'antinazismo (Ordine segreto del III Reich, 1957).

Media


Non sono presenti media correlati