Questo sito contribuisce alla audience di

Skinner, Burrhus Frederic

psicologo statunitense (Susquehanna, Pennsylvania, 1904-Cambridge, Massachusetts, 1990). Dal 1936 insegnò nell'Università del Minnesota, poi in quella dell'Indiana e dal 1947 al 1975 nell'Università di Harvard. Tra le figure di maggiore spicco della psicologia contemporanea, ha dato un contributo fondamentale nel campo del condizionamento animale precisando il concetto di condizionamento strumentale. La sua posizione si situa nell'ambito del behaviorismo nelle cosiddette teorie S-R (Stimolo-Risposta), ma in modo originale rispetto agli altri teorici S-R quali C. Hull, K. W. Spence, o E. R. Guthrie, in quanto nega la possibilità di studiare delle “variabili intervenienti” interposte tra stimolo e risposta. L'unità di comportamento è semplicemente la correlazione tra stimolo e risposta. Uno dei maggiori contributi teorici di Skinner è consistito nella scoperta dell'apprendimento per condizionamento operante. Secondo Skinner, è responsabilità dello scienziato del comportamento operare in modo che l'ambiente in cui l'uomo vive sia controllato sin dalla sua nascita, in maniera che le contingenze che si incontrano portino all'apprendimento di comportamenti ben adattati. Skinner ha dato inoltre impulso all'istruzione programmata e alle tecnologie educative. Il suo nome è legato alla realizzazione della gabbia di Skinner. Tra le opere: The Behavior of Organisms (1938; Il comportamento degli organismi), Science and Human Behavior (1953; La scienza e il comportamento umano), Verbal Behavior (1957; Il comportamento verbale), Cumulative Record (1961), About Behaviorism (1974; La scienza del comportamento, ovvero Il behaviorismo), Reflections on Behaviorism and Society (1978), Notebooks (1980), Skinner for the Classroom (1982).

Media


Non sono presenti media correlati