Questo sito contribuisce alla audience di

Sorbul, Mihail

drammaturgo romeno (Botosani 1885-1966). Terminati gli studi di diritto a Bucarest, dopo essersi fatto conoscere con versi e romanzi, si dedicò interamente al teatro, coltivando il dramma storico: Il povero prete (1908) è ispirato alla campagna di Michele il Bravo in Transilvania, mentre La cronaca è ambientata nell'epoca di Ivan il Terribile. Adattò per le scene anche un romanzo di M. Sadoveănu, La stirpe dei Soimaru. Con il lavoro Passione rossa (1916), capolavoro della drammaturgia romena, abbandonò il teatro romantico e si volse all'uomo del suo tempo e agli intimi conflitti che ne sconvolgono l'esistenza; centrale è il contrasto fra imperativo etico e richiamo dei sensi. Appartengono a questo nuovo filone La vendetta (1918), Il disertore (1919), L'abisso (1921), La seconda giovinezza (1922) e l'adattamento teatrale del romanzo di L. Rebreanu, Ion (1932). Sorbul fu anche direttore del Teatro di Cluj e presidente della Società degli autori drammatici.

Media


Non sono presenti media correlati