Questo sito contribuisce alla audience di

Sovèr

comune in provincia di Trento (33 km), 831 m s.m., 14,68 km², 904 ab. (soveresi o soveri), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro della val di Cembra, situato alla sinistra del torrente Avisio. Dal 1027 possesso dei principi-vescovi di Trento, nel sec. XIII passò ai conti di Tirolo. Con Sevignano e Villamontagna costituì una comunità sottoposta alla giurisdizione del capitolo trentino. Fin dal Seicento Sover fu noto per l'artigianato del legno. Nel borgo sorge la parrocchiale di San Lorenzo, che custodisce notevoli altari lignei secenteschi.§ Compongono il quadro economico locale l'agricoltura, l'allevamento bovino e il comparto manifatturiero, attivo nel settore del legno (imballaggi, rivestimenti, decorazioni artistiche).

Media


Non sono presenti media correlati