Questo sito contribuisce alla audience di

Spallicci, Aldo

poeta dialettale e uomo politico italiano (Bertinoro, Forlì, 1886-Premilcuore, Forlì, 1973). Confinato, poi (1943) arrestato per attività antifascista, prese parte alla Resistenza. Deputato alla Costituente, fu poi eletto senatore. Studioso del folclore romagnolo, fondò e diresse le riviste dialettali Il plaustro (1909-14) e La piè (1920-33). Nelle sue liriche in dialetto romagnolo (Tutte le poesie in volgare di Romagna, postumo, 1975; Mintastor, 1966; Cudal, 1969; Pampna, 1971), l'eredità letteraria pascoliana si fonde con un'adesione schietta e cordiale all'esperienza di vita quotidiana della gente di Romagna. Di notevole interesse letterario è L'accapigliatura Ghisleri-Carducci e le origini del Cuore deamicisiano (1956).

Media


Non sono presenti media correlati