Questo sito contribuisce alla audience di

Stasov, Vasilij Petrovič

architetto russo (Mosca 1769-Pietroburgo 1848). Allievo a Mosca di V. I. Bažënov e di M. F. Kazakov, completò gli studi attraverso soggiorni in Francia, Inghilterra e Italia. A Pietroburgo, dove tornò nel 1808, collaborò con A. Mihajlov e C. Rossi ai lavori per la riedificazione della città; dal 1817 fu ispettore di tutte le costruzioni di Pietroburgo e dintorni. Il suo stile neoclassico-archeologico, che predilige le severe forme doriche, precorre il movimento neogreco in Russia. Tra le sue opere si ricordano, a Pietroburgo, il palazzo delle scuderie imperiali (1817-23), l'arco trionfale per Nicola I (1833-38), le cattedrali della Trasfigurazione (1826-28) e della Ss. Trinità di Izmajlov (1827-35). Valente ingegnere, è ricordato anche per un tipo di copertura antincendio per grandi sale con ossatura metallica.

Media


Non sono presenti media correlati