Questo sito contribuisce alla audience di

Stirbei, Barbu Dimitrie

principe di Valacchia (1799-Nizza 1869). Salì al trono valacco nel 1849 in seguito alla Convenzione di Baltalimani, che fissava provvisoriamente i limiti dell'intervento russo e turco nei principati danubiani in attesa di una soluzione definitiva. Stirbei fu eletto perché gradito alla Russia, la cui pressione sulla Moldavia era in quegli anni molto insistente. Animato da ideali nazionalistici, governò saggiamente il Paese. La durata del suo governo era fissata in sette anni (sino al 1856), ma già alla fine del 1853 la Russia rompeva le relazioni con la Turchia occupando la Moldavia e costringendo Stirbei a ritirarsi in Transilvania. L'opposizione austriaca e l'energico intervento franco-britannico (v. Crimea, guerra di-) costrinsero i russi a evacuare la Valacchia. Stirbei tornò a Bucarest al seguito delle truppe austriache, ma, prima che scadesse il suo settennato, abbandonò il potere.