Questo sito contribuisce alla audience di

Suchovo-Kobylin, Aleksandr Vasilevič

autore teatrale russo (Mosca 1817-Beaulieu 1903). La sua fama è affidata alla trilogia Quadri del passato, composta di due commedie Svad'ba Krečinskogo (1855; Le nozze di Krečinskij) e Smert' Tarelkina (1869; La morte di Tarelkin) e di un dramma, Delo (1861; Un affare giudiziario) collocato al centro della trilogia. Le tre opere furono messe in scena in epoche diverse (tra il 1855 e il 1900), per ragioni di carattere esterno. Processato per l'assassinio della moglie e assolto, Suchovo-Kobylin si vendicò satiricamente della burocrazia zarista e della polizia soprattutto nel secondo testo, ma anche nel terzo, dove al realismo psicologico del primo succedono caratteri grotteschi, d'altronde già individuabili fin dall'inizio della trilogia.