Questo sito contribuisce alla audience di

T'ao Ch'ien

poeta e prosatore cinese noto anche come T'ao Yüan-ming (365-427). Dopo una breve e sfortunata esperienza come funzionario dello stato, si ritirò in campagna e si dedicò alla composizione di opere in versi e in prosa. Oltre a numerose composizioni in versi, che riflettono la serenità di spirito di chi, lontano dai fastidi del mondo, gode dei piccoli piaceri della vita e della comunanza con la natura, lasciò un breve autoritratto in prosa (Biografia del signore dei cinque salici) e il racconto Memoria della sorgente dei fiori di pesco, uno dei più antichi esempi di novellistica cinese, nel quale è ribadito il suo grande desiderio di evasione dalle convenzioni sociali.

Media


Non sono presenti media correlati