Questo sito contribuisce alla audience di

Tàvolo vérde, Il-

(Der grüne Tisch). Danza macabra in otto scene, musica di F. Cohen, soggetto e coreografia di K. Jooss, scene di H. Heckroth, rappresentata per la prima volta a Parigi, Théâtre des Champs-Èlysées, il 3 luglio 1932, dalla compagnia Folkwang Tanzbühne. Opera a sfondo filosofico e sociale, feroce satira della guerra, triste commento sulla stupidità dell'uomo sempre vinto nella lotta con la Morte, il balletto si apre con la scena dei diplomatici che si riuniscono attorno a un tavolo verde per parlare di pace e provocano guerre; essi sono caratterizzati nel loro macabro umorismo dalle maschere di Heckroth. Un susseguirsi di scene di addii, di battaglie, di sconfitte, di esodi, di angosce e di malanni, porta alla scena finale, che riprende la prima, in cui i diplomatici dopo la catastrofe finale trovano un accordo per la soluzione delle loro vertenze. La coreografia di Jooss, di grande potenza espressiva, fondeva perfettamente elementi della danza libera e del balletto classico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti