Questo sito contribuisce alla audience di

Tèlefo

(greco Telephos; latino Telĕphus). Eroe della mitologia greca, figlio di Eracle e di Auge. L'intricata vicenda di Telefo e di sua madre ripropone, con opportune varianti, e dunque da un altro punto di vista, la vicenda di Edipo e Giocasta: Telefo uccide, senza saperlo, i fratelli della madre, mentre Edipo uccide, sempre inconsapevolmente, il proprio padre; Telefo sta per sposare Auge, ma costei per intervento divino lo riconosce come proprio figlio, mentre Edipo sposa Giocasta, sua madre. Come Edipo, Telefo ispirò tragedie (perdute) di Eschilo, Sofocle ed Euripide. § Noti episodi della storia di Telefo sono raffigurati in vasi (coppa del Pittore di Euergides, Londra, British Museum; coppa del Pittore di Telefo, Boston, Museum of Fine Arts), sculture (frontoni del tempio di Atena Alea a Tegea; piccolo fregio dell'altare di Pergamo; rilievo da Ercolano; urnette etrusche), pitture (basilica di Ercolano), monete (Tegea, Capua).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti