Questo sito contribuisce alla audience di

Tórre Annunziata

comune in provincia di Napoli (20 km), 9 m s.m., 7,33 km², 46.946 ab. secondo una stima del 2007 (torresi), patrono: Madonna della Neve (22 ottobre e 15 agosto).

Cittadina posta alle falde meridionali del Vesuvio. Fu la romana Oplonti, spopolata dopo l'eruzione del 79 e le invasioni barbariche; al suo posto sorse, a partire dal sec. XIV, la nuova città, i cui abitanti iniziarono il disboscamento del versante orientale del Vesuvio. Fu feudo della famiglia D'Alagni e dei Tuttavilla. Carlo VII di Borbone vi fondò la Real Fabbrica d'Armi (1753). Fu danneggiata dal terremoto del 1980. § Notevole è la basilica pontificia della Madonna della Neve (sec. XV, ampliata nel sec. XVIII). Negli scavi di Oplonti (dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO) spicca la villa di Poppea, originaria del sec. I a. C. (rimaneggiata poco prima dell'eruzione), la più vasta villa suburbana di età romana, ornata con pregevoli decorazioni in stile pompeiano e i resti delle Terme Vesuviane. § All'agricoltura, che produce ortaggi, frutta e uva da vino (vesuvio DOC), al florovivaismo e alla pesca si affiancano aziende operanti nei settori meccanico, alimentare (pastifici), elettrotecnico, dell'abbigliamento e degli articoli sportivi. Altre risorse provengono dal turismo culturale, balneare, dall'attività deI porto commerciale e da quella delle Terme Vesuviane, impianto fondato nel 1831 e poi ampliato, che sorge nei pressi delle antiche terme romane. § Vi è nato il produttore cinematografico Dino De Laurentiis (1919).

Media


Non sono presenti media correlati