Questo sito contribuisce alla audience di

Tórri, Piètro

compositore italiano (Peschiera, Verona, ca. 1650-Monaco 1737). Probabilmente allievo di G. Steffani, fu organista a Monaco (1689-96) e poi maestro di cappella ad Hannover. Ritornò a Monaco nel 1703 e nel 1715 fu nominato maestro di cappella. Il suo stile, di impostazione veneziana, risente anche dell'influenza di G. B. Lulli. Scrisse molte opere (tra cui Enone, 1708; L'homme endormi, 1712; Griselda, 1723), l'oratorio Les vanités du monde (1706), varia musica sacra e numerosi duetti da camera, molto apprezzati dai suoi contemporanei.

Media


Non sono presenti media correlati