Questo sito contribuisce alla audience di

Tórri del Benaco

comune in provincia di Verona (38 km), 67 m s.m., 48,50 km², 2626 ab. (torresani), patrono: san Filippo (26 maggio).

Centro situato sulla sponda orientale del lago di Garda. Di origine romana (Castrum Turrium), nel sec. IX fu sede del Consiglio benacense. Successivamente fu capoluogo della Gardesana (sec. XIV) e borgo fortificato degli Scaligeri, che nel 1383 vi eressero un castello.§ Nell'abitato sorgono la torre di Berengario, altomedievale, e il castello scaligero, con torri merlate. Nella chiesetta della Santissima Trinità si conservano affreschi quattrocenteschi.§ Prestigiosa e conosciuta località di villeggiatura, basa la sua economia sul settore terziario. L'agricoltura produce olive, uva da vino, ortaggi, frutta, cereali. L'industria è attiva nei settori edile, dei materiali da costruzione, della lavorazione del legno e dei metalli. Praticata è la pesca.

Media


Non sono presenti media correlati