Questo sito contribuisce alla audience di

Takács, Zsuzsa

poetessa ungherese (Budapest 1938). É l'amore il tema centrale della sua poesia, affrontato con apparente leggerezza e autoironia, ma con rigore metrico: ed è la forza che esprime tale autodisciplina lirica a dar voce a una passione e a un dolore totali e assoluti. Opere principali: Némajáték (Gioco muto, 1970), A búcsúzás részletei (I particolari dell'addio, 1977), Eltékozolt esélyem (Le mie possibilità sciupate, 1986), Viszonyok könnye (Le lacrime delle relazioni, 1992). Poco conosciuta fuori dal suo Paese, rimane molto attiva nel campo letterario ungherese. Altre opere: Utószó (1996), A letakart óra (2001), A megtévesztő külsejű vendég (2007).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti