Questo sito contribuisce alla audience di

Tamaro, Susanna

scrittrice italiana (Trieste 1957). Regista di documentari scientifici per la RAI, ha raggiunto un vastissimo successo di pubblico con il romanzo Va' dove ti porta il cuore (1994), storia di tre donne – una nonna, una madre e una figlia – attraverso l'indagine delle loro personalità e dei loro rapporti che assume la forma di una lettera-diario, indirizzata dalla nonna alla nipote adolescente. In precedenza, la Tamaro aveva scritto il romanzo La testa fra le nuvole (1989), la raccolta di racconti Per voce sola (1991) e la fiaba per bambini Cuore di ciccia (1992). Nel 1995 è stata una delle vincitrici del premio Bancarella. Continuando a privilegiare il fortunato intreccio di meditazione “filosofica” e vicende complesse, la scrittrice ha poi proposto un romanzo di formazione con protagonista una figura maschile: Anima mundi (1997) è la storia di un uomo che raggiunge la desiderata armonia con la realtà dell'universo dopo una giovinezza turbolenta e tormentosa. Con Tobia e l’angelo (1998), libro per ragazzi, la Tamaro ha affrontato il delicato problema del rapporto con i genitori e della pedofilia. Nel 1999 ha scritto il copione di Francesco, uno spettacolo in forma di concerto sulla figura di San Francesco d'Assisi. Ha successivamente narrato un intreccio di rapporti tormentati tra uomini e donne in Rispondimi (2001), vicenda in cui la disperazione conduce a una catarsi. Con Più fuoco, più vento (2002) ha abbandonato la forma tradizionale del romanzo, rappresentando, in un diario epistolare, le difficoltà di un'adolescente di fronte alle prime scelte decisive della propria vita. Nel 2003 ha pubblicato il libro di racconti Fuori, mentre nel 2004 ha esordito nella regia con il film Nel mio amore. Nel 2005 è uscito Ogni parola è un seme; nel 2006 Ascolta la mia voce, il sequel del fortunato Va' dove ti porta il cuore e nel 2007 Luisito. Una storia d'amore. Nel 2009 ha pubblicato il romanzo Il grande albero.

Media


Non sono presenti media correlati