Questo sito contribuisce alla audience di

Teniers

famiglia di pittori fiamminghi attivi nel sec. XVII. David il Vecchio (Anversa 1582-1649) soggiornò a Roma, dove fu in contatto con A. Elsheimer e P. Rubens; nel 1608 tornò ad Anversa, operando sia come pittore di genere che come mercante d'arte. David il Giovane (Anversa 1610-Bruxelles 1690), figlio di David il Vecchio, fu autore di scene di genere alla maniera di A. Brouwer, tradotta in un linguaggio più piacevole ed effettistico che ebbe grande successo (Giocatori di carte, Amsterdam, Rijksmuseum). Al 1640-50 risalgono le sue opere migliori, con le vivacissime serie delle Kermesses e delle Feste villerecce. Dal 1647, anno in cui fu nominato conservatore della Galleria dell'arciduca Leopoldo Guglielmo, svolse una preziosa attività di raccolta di opere di primitivi fiamminghi, oltre a trarre incisioni dalle opere italiane della collezione (Theatrum pictorum, Anversa, 1658). Nel 1663 fondò l'Accademia di Anversa.

Media


Non sono presenti media correlati