Questo sito contribuisce alla audience di

Teodòro (imperatore bizantino)

Angelo Ducas Comneno, despota d'Epiro e imperatore bizantino di Tessalonica (m. dopo il 1252). Succeduto nel despotato al fratello Michele I (1215), svolse un'energica politica intesa a far cadere l'Impero latino di Costantinopoli, in concorrenza con Giovanni III di Nicea. Vinto l'imperatore latino Pietro di Courtenay, conquistò Tessalonica (1224), dove assunse il titolo imperiale. Sconfitto e accecato da Giovanni II Asen zar dei Bulgari e alleato dei Latini (Klokotnica sulla Marizza, 1230), dopo una lunga prigionia rientrò nei suoi stati caduti nel disordine (1238), senza riuscire a far fronte agli incalzanti attacchi di Giovanni III di Nicea, che lo costrinse a deporre le insegne imperiali e a riconoscerlo come imperatore bizantino (1242). Poco dopo Giovanni III conquistò Tessalonica (1246), compensando Teodoro con un appannaggio, ma in seguito, temendo che il rivale e suo figlio Demetrio tramassero contro di lui, li fece prigionieri. A governare Tessalonica in suo nome Giovanni III mandò Michele Paleologo, il futuro riconquistatore di Costantinopoli.

Media


Non sono presenti media correlati