Questo sito contribuisce alla audience di

Courtenay

nome di due casate francesi che ebbero la signoria di Courtenay e di una casata inglese imparentata con i Courtenay francesi. La prima ebbe origine da Aton di Château-Renard (inizio del sec. XI) e si estinse nel ramo principale con Elisabetta, andata sposa a Pietro I di Francia (m. 1183), figlio di Luigi VI. Un ramo cadetto di questa prima casa tenne la contea di Edessa dal 1118 al 1150 ed ebbe origine da un nipote di Aton, Josselin I il Grande, che contro gli Arabi ottenne la fama di valentissimo combattente. La seconda casa derivò dal suddetto matrimonio, dal quale nacque (ca. 1155) Pietro II, che dopo aver sposato Jolanda di Fiandra e di Hainaut, sorella degli imperatori latini d'Oriente Baldovino I ed Enrico, fu incoronato imperatore (1216) ma non regnò. Dei suoi figli furono effettivamente imperatori Roberto I e Baldovino II, che cedette la signoria di Courtenay alla corona francese e perdette Costantinopoli (1261). Sua nipote Caterina portò in dote a Carlo I di Valois i diritti della dinastia alla corona dell'Impero latino d'Oriente. Gli esponenti più noti del ramo inglese sono Reinaud, favorito di Enrico II, Hugh, conte di Devon, valente cavaliere che nel 1339 batté i Francesi in Cornovaglia; sir Hugh, che si distinse a Crécy e a Calais e fu uno dei cavalieri fondatori dell'ordine della Giarrettiera. La linea di questo casato si estinse alla morte di Tommaso, decapitato a York nel 1462, e di Enrico, decapitato a Salisbury (1466) durante la guerra delle Due Rose.