Questo sito contribuisce alla audience di

Tiso, Jozef

uomo politico slovacco (Vel' ká Bytča 1887-Bratislava 1947). Prete cattolico e redattore della rivista Nitra, dal 1925 deputato del Partito popolare (fascista) di Hlinka, divenne ministro della Sanità (1927-29). Dal 1929 sostenne le tendenze separatistiche slovacche; dopo il Patto di Monaco, formò (ottobre 1938) un governo autonomista slovacco e ne fu primo ministro. Nel marzo del 1939 Tiso si recò in Germania da Hitler con il quale fu d'accordo nel proclamare uno Stato “indipendente” slovacco, come difatti avvenne il 14 marzo 1939. Tiso ebbe la carica di primo ministro e dal 21 luglio 1939 quella di presidente della Repubblica slovacca. Nel 1946-47 fu processato e condannato a morte per alto tradimento dal tribunale nazionale a Bratislava.

Media


Non sono presenti media correlati