Questo sito contribuisce alla audience di

Tommasi, Donato, marchése

uomo politico (Napoli 1761-1831). Ministro di Grazia e Giustizia nel 1811-12 in Sicilia, quando nel 1815 Ferdinando IV ritornò a Napoli fu tra coloro che col pretesto di elaborare una nuova carta del regno cancellarono la Costituzione siciliana del 1812. Fu nuovamente ministro di Grazia e Giustizia con re Ferdinando e con Francesco I, ma del ministero fu in realtà il capo. Autore di un Elogio di G. Filangieri (1781) fece riformare i codici napoletani nel 1819.

Media


Non sono presenti media correlati