Questo sito contribuisce alla audience di

Uhle, Max

etnologo tedesco (Dresda 1856-Loben 1944). Compì importanti spedizioni scientifiche in Perú, in Bolivia e in particolare in Ecuador, dove portò alla luce la città archeologica di Tomebamba. Insegnò dapprima all'Università di Berkeley in California, quindi a Santiago del Cile, dove fu nominato anche direttore del locale Museo e infine, dal 1925 al 1933, fu professore all'Università di Quito. Tornato in Germania collaborò con l'Ibero-Amerikanisches Institut di Berlino. Opere: Las ruinas de Tomebamba (1923), Estudio sobre las civilizaciones del Carchi e Imbambura (1933).

Media


Non sono presenti media correlati