Questo sito contribuisce alla audience di

Vancini, Florestano

regista cinematografico italiano (Ferrara 1926-Roma 2008). Dal 1949 documentarista, esordì con La lunga notte del '43 (1960), tratto da uno dei Racconti ferraresi di G. Bassani. Dopo La banda Casaroli (1962) e La calda vita (1964), ha diretto Le stagioni del nostro amore (1966), Bronte, cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato (1971), sul “rovescio” di un'impresa garibaldina, La violenza: quinto potere (1972), Il delitto Matteotti (1973), Amore amaro (1974), Un dramma borghese (1979), La baraonda (1980), La neve nel bicchiere (1984). Passato alla televisione, ha ottenuto un grandissimo successo con La piovra 2 (1986), secondo capitolo di una serie contro la mafia e, nel 1992, con lo sceneggiato Piazza di Spagna. Nel 2005 è tornato al cinema, dirigendo E ridendo l'uccise.

Media


Non sono presenti media correlati