Questo sito contribuisce alla audience di

Varzo

comune nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (52 km da Verbania), 568 m s.m., 94,56 km², 2218 ab. (varzesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro situato nella val Divedro. Nel Medioevo seguì le vicende storiche dell'Ossola superiore, appartenendo ai vescovi, poi al comune di Novara e quindi ai conti di Biandrate. Dal 1321 al 1865 Varzo e tutta la valle del torrente Diveria ebbero statuti autonomi, che costituivano una vera e propria legislazione indipendente. L'antica parrocchiale di San Giorgio conserva affreschi romanici, altri del sec. XVI attribuiti a Fermo Stella e arredi intagliati del sec. XVII.§ L'economia si basa sul turismo estivo e invernale (impianti di risalita e piste di sci di fondo), sulla coltivazione di foraggi per l'allevamento bovino (con produzione di formaggi tipici), sullo sfruttamento dei boschi e sull'estrazione e lavorazione di granito, beola e serizzo.§ Nei dintorni, il Parco Regionale dell'Alpe Veglia e Alpe Devero, con zone umide e un particolare microclima, vede la presenza oltre 300 specie botaniche, di una ricca fauna protetta e di circa 130 tipi di minerali.

Media


Non sono presenti media correlati