Questo sito contribuisce alla audience di

Velsen, Koen van-

architetto olandese (1952). Dopo la laurea, ha iniziato a esercitare la professione di architetto dal 1977. Il suo lavoro copre una vasta gamma di discipline, comprendente architettura, progettazione d'interni, pianificazione urbana. La scala e la complessità delle commissioni realizzate si è nel tempo ampliata dalle piccole abitazioni private ai grandi edifici pubblici, fino alla realizzazione di interi complessi urbanistici. Tra 1994 e 1995 il suo studio di architettura ha realizzato un cinema multisala a Rotterdam (Schouwburgplein & Pathé Multicinema): si tratta di una realizzazione importante nell'ambito dell'urbanistica della città, inserita in un progetto di riqualificazione che ha ridefinito i contorni di un'ampia piazza scarsamente caratterizzata, trasformata in fulcro di un'intera area di locali di intrattenimento e spazi culturali. Il cinema (sette sale per un totale di 2700 posti) si sviluppa su più piani inclinati, in cui ogni ambiente di proiezione è una cassa chiusa indipendente, collegata alle altre da percorsi in orizzontale e verticale; la struttura esterna è rivestita di policarbonato ondulato traslucido. Altre opere note a livello internazionale sono gli edifici pubblici municipali a Terneuzen e uno spazio museale per l'Università di Utrecht. Velsen non coltiva un'estetica personale, ma studia e realizza per ogni singola opera caratteri specifici, sempre con la massima attenzione alle tecniche edilizie e alla progettazione ingegneristica. Un ruolo fondamentale giocano comunque, nelle sue opere, le forme quadrangolare e cubica, elementi basilari le cui forme nette risultano dall'equilibrio tra spazi e materiali semplici. Velsen ha vinto numerosi premi, fra cui il Mart Stam Prize della città di Amsterdam.

Media


Non sono presenti media correlati