Questo sito contribuisce alla audience di

Vieira, Luandino

pseudonimo dello scrittore angolano di lingua portoghese José Vieira Mateus Graça (Lagoa da Furadouro 1935). È considerato uno dei massimi scrittori angolani per la sua identificazione con il popolo e la vita dell'Angola e per la sua lotta per l'indipendenza del Paese, lotta che gli valse anni di carcere. La sua esperienza di detenuto e di militante comunista, l'osservazione acuta della vita della povera gente nei sobborghi urbani e l'incanto dell'infanzia gli hanno ispirato i romanzi A Vida Verdadeira di Domingo Xavier (1974), Joao Vêncio: Os Sens Amores (1979). Ricordiamo inoltre, tra le novelle e i racconti, A Cidade e a Infáncia (1960), Luuanda (1963), Velhas Estórias (1974), Macadumba (1978) e Estória de Baciarinha de Quitaba (1986).

Media


Non sono presenti media correlati