Questo sito contribuisce alla audience di

Villa Rendéna

comune in provincia di Trento (47 km), 608 m s.m., 34,96 km², 822 ab. (villani), patrono: Madonna del Carmine (16 luglio).

Centro della val Rendena. Abitato fin dall'Età del Bronzo, quindi dai Longobardi, fece parte delle Sette Pievi. Fino al sec. XX vi funzionava una rinomata scuola statale di pizzi e merletti.§ Nel borgo sorge la parrocchiale (sec. XVIII), che conserva altari barocchi e affreschi coevi, affiancata dal campanile a cuspide di struttura romanica.§ L'economia locale si basa sull'agricoltura, l'allevamento bovino, che alimenta una vivace attività casearia, e la silvicoltura. Le aziende artigiane sono attive nei settori del ferro e del legno (i tradizionali zoccoli). In espansione il turismo escursionistico, grazie alla crescente valorizzazione del Parco Naturale Adamello-Brenta.

Media


Non sono presenti media correlati