Questo sito contribuisce alla audience di

Villafranca Tirrèna

comune in provincia di Messina (22 km), 22 m s.m., 14,34 km², 8517 ab. (villafranchesi o villafrancoti), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro situato alle falde settentrionali dei monti Peloritani, presso la costa tirrenica, non lontano dalla foce del torrente Calvaruso. Si chiamò Bauso fino al Novecento e fu feudo dei Castelnuovo.§ L'abitato conserva il castello baronale (sec. XVI), la chiesa madre di San Nicolò e, in frazione Calvaruso, il santuario di Gesù Ecce Homo (sec. XVII), che custodisce una statua lignea dell'Ecce Homo di fra' Umile da Petralia.§ Comune tradizionalmente agricolo (uva, olive, ortaggi e frutta, in particolare agrumi), conta su una sviluppata industria nei settori dell'edilizia e dei materiali da costruzione. È invece ormai decaduta l'industria della gomma, fiorente fra gli anni Sessanta e Ottanta del sec. XX.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti