Questo sito contribuisce alla audience di

Vinje, Aasmund Olafsson

poeta norvegese (Vinje, Telemark, 1818-Gran Hedeland 1870). Di umili origini, lottò per affermarsi nella società classista di allora. Dopo aver collaborato a numerosi giornali di sinistra, fondò nel 1858 il giornale letterario Dølen (Il valligiano) sul quale adottò il landsmål (il norvegese popolare). In questa lingua compose anche la sua opera più significativa, i Ricordi di viaggio dell'estate 1860 (1861), scritta parte in prosa e parte in poesia in un alternarsi di toni lirici e meditativi che richiamano Le impressioni di viaggio di H. Heine. Sempre in landsmål scrisse liriche di intonazione popolareggiante.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti