Questo sito contribuisce alla audience di

Viziinós, Gheórghios

narratore e poeta greco (Vizíi, Tracia, 1849-Atene 1896). Nutritosi di cultura europea in lunghi soggiorni all'estero, scrisse saggi filosofici ed entrò nel mondo universitario. Più che per le poesie (1883), è importante come creatore (1883-84) della narrativa greca “di genere”, che supera la folcloristica ithografia con una rigorosa introspezione psicologica dei personaggi e una sapiente articolazione drammatica delle vicende. I suoi racconti, fra cui si ricordano Il fallo di mia madre e Moskov Selim, sono ora raccolti nell'Opera omnia (2 vol., 1955).

Media


Non sono presenti media correlati