Questo sito contribuisce alla audience di

Yang-Chiao

importante aspetto culturale della fase antica del Neolitico cinese, che ha preso il nome dalla stazione preistorica di Yang-Chiao-Ts'un nell'Honan, fiorito verso il III millennio a. C. o, secondo alcuni autori, ca. duemila anni prima. I reperti testimoniano la presenza di popolazioni dedite soprattutto all'allevamento, nonché alla coltivazione del miglio, raccolto con falcetti messori rettangolari di pietra levigata, e, in una fase più avanzata, a quella del riso e all'allevamento del baco da seta. La cultura di Yang-Chiao, documentata in numerosissimi siti dall'Honan allo Shansi, è caratterizzata da una produzione vasaria che presenta grande varietà di forme e motivi decorativi. La civiltà di Yang-Chiao ha suggerito, nei suoi prodotti ceramici, possibili contatti con culture eurasiatiche (Tripol'e in Ucraina, Anau e Trialeti nel Caucaso).

Media


Non sono presenti media correlati