Questo sito contribuisce alla audience di

Zanòtti Bianco, Umbèrto

filantropo e archeologo italiano (La Canea, Creta, 1889-Roma 1963). Dedicò la sua vita, con scritti e opere, al Mezzogiorno d'Italia e alla tutela delle nazionalità oppresse (anche con lo pseudonimo di Giorgio d'Acandia). Promotore e quindi presidente dell'Associazione nazionale per gli interessi del Mezzogiorno d'Italia (1910), della Società Magna Grecia (1921), della Croce Rossa Italiana (1944), dell' Associazione Italia Nostra (1955), fu dal 1952 senatore a vita. Come archeologo scavò con P. Zancani Montuoro l'Heraion alla foce del Sele e identificò il sito di Sibari.

Media


Non sono presenti media correlati