Questo sito contribuisce alla audience di

Zoëga, Jurgem

archeologo danese (Dahler, Jutland, 1755-Roma 1809). Tra i maggiori archeologi della generazione successiva al Winckelmann, si stabilì nel 1783 a Roma dove, protetto dal cardinale Stefano Borgia (di cui pubblicò la raccolta di Velletri di monete egiziane imperiali), si dedicò a studi di antichità con profonda conoscenza filologica e sicura capacità critica. Tra i suoi scritti va ricordato Li bassorilievi antichi di Roma incisi da Tommaso Piroli (1808), riguardante i monumenti della collezione Albani.

Media


Non sono presenti media correlati