Questo sito contribuisce alla audience di

abduzióne

sf. [dal latino abductíō-ōnis, allontanamento].

1) In anatomia, movimento tendente ad allontanare un arto (per esempio, il braccio o la coscia) dalla normale posizione, o più precisamente dalla linea mediana del corpo. L'abduzione è realizzata dai muscoli abduttori.

2) In filosofia, sillogismo in cui la premessa minore non ha certezza dimostrativa, ma soltanto probabilità; di qui la probabilità, ma non la scienza della conclusione. Tale procedimento, teorizzato da Aristotele, era già stato usato da Platone tra i metodi di dimostrazione matematica.

Media


Non sono presenti media correlati