Questo sito contribuisce alla audience di

carbacòlo

sm. [carbonio+-colo]. Farmaco colinergico di sintesi di formula

Agisce sul sistema nervoso autonomo con effetti analoghi a quelli dell'acetilcolina. Essendo resistente alla scissione idrolitica operata dalle colinesterasi, la sua azione è particolarmente prolungata. Viene impiegato per ridurre la pressione endo-oculare nella terapia del glaucoma e come stimolante dell'intestino e della vescica, specie nel trattamento dell'atonia intestinale e della ritenzione urinaria postoperatoria.