Questo sito contribuisce alla audience di

cardiobip

sm. inv. [cardio-+bip]. In telematica, apparato portatile di telemedicina di dimensioni molto ridotte per la registrazione, la memorizzazione e la trasmissione di una derivazione standard di elettrocardiogramma sulla normale linea telefonica. È particolarmente utile ai cardiopatici affetti da aritmie per registrare le crisi appena insorgono e trasmetterne successivamente l'andamento, mediante semplice accoppiamento acustico con un apparecchio telefonico, ai centri muniti di cardiotelefono ricevente. La rilevazione del segnale viene effettuata mediante elettrodi fissati al contenitore del cardiobip (poco più grande di un pacchetto di sigarette) premuti sul petto dallo stesso paziente. Il paziente comanda le diverse operazioni con due soli pulsanti: uno per l'acquisizione del segnale e l'altro per la sua trasmissione. Il cardiobip ha incorporata una memoria suddivisa in 3 banchi, ciascuno dei quali permette 27 secondi di registrazione alla volta. Esauriti i 3 banchi, si può effettuare una nuova serie di registrazioni che cancellano la memorizzazione precedente.