Questo sito contribuisce alla audience di

comparsa

sf. [sec. XVI; da comparso].

1) Il comparire, il mostrarsi; apparizione: l'improvvisa comparsa di un ostacolo; fare la propria comparsa, comparire, presentarsi; “La mattina dopo fece la sua comparsa Emilio” (Cassola).

2) Pubblicazione, uscita in pubblico: la comparsa di un libro, di un film.

3) Nel linguaggio teatrale indicava, in origine, un qualunque elemento dell'apparato scenico; passò poi a designare, in teatro e nel cinema, chi partecipa singolarmente a uno spettacolo senza pronunciare battute. Usata soprattutto per “far numero” o come complemento della scenografia, la comparsa può tuttavia assumere nel cinema un personale e sia pur fuggevole rilievo nelle opere in cui il regista si vale anche di figure e volti anonimi per raggiungere il senso della verità d'insieme. In senso fig.: far da comparsa, essere presente senza aver parte attiva.

4) Atto scritto mediante il quale, in un giudizio civile, le parti, attraverso i loro difensori, espongono al magistrato le rispettive domande, richieste istruttorie e ragioni. Comparsa di risposta, atto con cui il convenuto in un giudizio civile si costituisce replicando alla citazione dell'attore; comparsa conclusionale, scritto finale con cui le parti presentano le proprie definitive richieste.

Media


Non sono presenti media correlati