Questo sito contribuisce alla audience di

curvatrice

sf. [sec. XX; f. di curvatore].

1) Macchina impiegata per curvare profilati. I suoi organi principali sono il basamento, il bancale e la testa operatrice. Nel basamento, che sostiene il bancale e la testa operatrice, sono posti il motore, la pompa idraulica e il serbatoio dell'olio; il bancale sostiene i pezzi da curvare e i dispositivi che permettono di disporre tali pezzi nella posizione più adatta alla lavorazione da eseguire. Il profilato da curvare viene serrato tra i morsetti della testa operatrice, disposta a un'estremità del bancale, e costretto da un rullo portato da una leva a curvarsi seguendo la sagoma di una matrice cilindrica il cui diametro esterno ha lo stesso valore del diametro interno di curvatura del pezzo finito.

2) Macchina impiegata per curvare il legno in tavole o fogli di compensato. Consta di una pressa che mantiene in posizione per un tempo determinato il prodotto semilavorato il quale ha subito preventivamente un trattamento con vapore per elasticizzare le fibre del legno serrato entro forme idonee; per facilitare lo scorrimento delle fibre si usa impregnare il legno con opportune sostanze, p. es. l'aurea.

Collegamenti