Questo sito contribuisce alla audience di

daimyō

s. giapponese (propr. grande nome). Signori di tipo feudale che si affermarono nella seconda metà del sec. XV per l'indebolimento del potere shōgunale e i cui domini assunsero nel secolo successivo le caratteristiche di piccoli principati, trasformando il Paese in un mosaico di centri di potere indipendenti. Per ca. 140 anni, reclutati forti eserciti, i daimyō combatterono gli uni contro gli altri. Questo periodo, uno dei più oscuri della storia giapponese, terminò con l'avvento dei Tokugawa, sotto i quali i daimyō subirono un ferreo controllo. Dopo il crollo del Bakufu, scomparvero dalla società giapponese.

Media


Non sono presenti media correlati