Questo sito contribuisce alla audience di

enostòsi

sf. [sec. XIX; dal greco en, dentro+ostéon, osso+-osi]. Neoformazione di lamelle ossee nell'interno di un osso, con struttura istologica diversa da quella del tessuto circostante. Può giungere a colmare in parte il canale midollare di un osso. Nei giovani si può avere una iperattività della cartilagine di coniugazione con deformazione degli arti (enostosi osteogenica).

Media


Non sono presenti media correlati