Questo sito contribuisce alla audience di

coxite

sf. [sec. XIX; dal latino coxa, anca+-ite]. Infiammazione dell'articolazione dell'anca. Può essere di natura infettiva, batterica (specialmente tubercolare) o reumatica: A) coxite infettiva, da piogeni (streptococco emolitico, stafilococco, pneumococco, colibacillo), assai rara, risulta più frequente nei bambini nei primi mesi di vita. L'esordio della malattia è acuto con febbre e decadimento dello stato generale. Seguono i segni della compromissione osteoarticolare con tumefazione alla radice della coscia e cute calda e arrossata. L'anca è contratta in adduzione e flessione. È presente intensa dolorabilità alla palpazione ed in fase avanzata si può avere colliquazione ascessuale delle parti molli periarticolari, distruzione della superficie articolare fino all'osteonecrosi con grave impotenza funzionale. Gli esiti possono essere rappresentati da lussazione dell'anca o da anchilosi articolare. B) Coxite tubercolare, frequente nei bambini, inizia con un focolaio osseo, quindi si diffonde all'articolazione usurandola. Si tratta in genere di una localizzazione secondaria da diffusione ematogena del bacillo tubercolare. Sono sempre più frequenti, anche tra adulti e anziani, le osservazioni di tubercolosi in sede osteoarticolare a distanza di mesi o di anni da una precedente localizzazione, di solito polmonare, curata e in apparenza guarita. La malattia esordisce in maniera subdola con interessamento delle condizioni generali: pallore, anoressia, dimagrimento, febbricola, astenia, sudorazione notturna. Successivamente compaiono zoppia, dolenzia aggravata dai movimenti e dallo sforzo, rigidità articolare aggravata dalla contrattura muscolare antalgica. Fin dall'inizio è apprezzabile un certo grado di ipotrofia muscolare. Una possibile evoluzione può essere l'anchilosi permanente per distruzione della capsula articolare, dei legamenti e dei capi ossei, che può portare alla dislocazione del femore. Le modalità di guarigione sono diverse secondo l'evoluzione del processo distruttivo. C) Coxite reumatica, caratterizzata da un interessamento occasionale e può portare in tal caso a un vago senso di disagio all'articolazione e dolore acuto e intenso durante il riposo. Si associano i segni sierologici dell'infiammazione.