Questo sito contribuisce alla audience di

equilibraménto

sm. [sec. XVIII; da equilibrare]. Complesso delle operazioni eseguite su un solido in rotazione per determinarne la condizione di equilibrio rispetto al proprio asse di rotazione. Anche l'operazione effettuata per compensare lo squilibrio statico o dinamico del solido in esame, più propriamente detta equilibratura. Un rotore è equilibrato staticamente quando il suo baricentro risulta sull'asse di rotazione del rotore stesso: in questo caso il rotore è in una condizione di equilibrio indifferente all'azione del suo peso rispetto alla rotazione; in mancanza di equilibrio statico il rotore ha invece una posizione preferenziale di arresto e durante la rotazione è soggetto all'azione della risultante delle forze d'inerzia centrifughe che tende a spostare l'asse di rotazione parallelamente a se stesso. Un rotore è dinamicamente equilibrato quando il suo asse di rotazione è anche asse principale di inerzia: se ciò non avviene l'asse di rotazione è soggetto all'azione della coppia dovuta alle forze centrifughe d'inerzia, che tende a cambiarne l'orientamento, anche se è nulla la risultante di tali forze. Se un rotore è equilibrato dinamicamente lo è anche staticamente. L'equilibramento si ottiene disponendo sul rotore piccole masse in posizioni opportune, determinate mediante apposite macchine equilibratrici. I procedimenti pratici di aggiunta o talvolta di sottrazione delle masse variano secondo la forma e natura particolare dei corpi rotanti e dei materiali con cui essi vengono realizzati. Nella tecnica automobilistica, mediante l'equilibramento si assicura l'uniforme distribuzione delle masse di ogni singola ruota di un'automobile rispetto al proprio asse di rotazione e al piano ortogonale a questo, e serve a eliminare possibili vibrazioni originate dalla rotazione delle ruote. § In aeronautica, l'equilibramento delle masse è una tecnica consistente nella contropesatura di superfici (in genere di governo) di un aereo, onde evitare il possibile insorgere di fenomeni vibratori e, in genere, per ottenere una distribuzione delle masse della struttura, rispetto all'asse di rotazione o rispetto all'asse elastico, tale da assicurare opportune caratteristiche aeroelastiche. Un equilibramento statico consiste nel fare in modo che l'asse di cerniera di una superficie mobile sia asse baricentrico, mentre nel caso di equilibramento dinamico l'asse di cerniera risulta anche essere asse principale d'inerzia della superficie mobile.

Media


Non sono presenti media correlati