Questo sito contribuisce alla audience di

eterodirètto

agg. [etero-+diretto]. Nel linguaggio psicosociologico, personalità eterodiretta, tipo di personalità descritta negli anni Cinquanta dal sociologo statunitense D. Riesman. Tipica delle classi medie delle società avanzate, per gli stili cognitivi e comportamentali individua, come determinante, il giudizio del gruppo e i modelli espressi dai mezzi di comunicazione di massa.

Collegamenti